Joe Formaggio, il sindaco di tutti gli Italiani

Questo week-end il sindaco di Albettone, Joe Formaggio, e’ tornato alla ribalta (come fa ogni tanto) con la sua ennesima perla di razzismo. Intervistato dalla trasmissione “La Zanzara” si e’ lasciato andare a mirabolanti affermazioni (qui il link dell’intervista).

joe-formaggio

Joe Formaggio (eletto con il 100% delle preferenze in quanto unico candidato Sindaco della ridente Abettone (2000 abitanti in provincia di Vicenza) non e’ nuovo a queste cose. “Comune col piu’ alto numero di porto d’armi”, “comune anti-immigrati” etc. etc., insomma, Joe e’ un vero e proprio paladino della giustizia all’italiana. Nel 2015 lancio’ l’idea di una tassa sulle coppie Gay per aiutare le famiglie tradizionali, installo’ in paese una serie di cartelli “Divieto ai Rom”, fermo sostenitore della campagna “Io sto con Stacchio” e migliore amico di Salvini, Joe non si fa mancare niente. Del resto, voglio dire, con quel nome e cognome posso solo immaginare che infanzia di merda abbia passato e come tutti quei bambini che sono vittime di bullismo da piccoli, devono rifarsi, da grandi, sui piu’ deboli.

Formaggio, purtroppo, non e’ un “fenomeno da baraccone” come lo definisce Parenzo nell’intervista, e’ semplicemente lo specchio di quell’Italia ignorante, vittima delle sue paure, che si sta, piano piano, mangiando il resto del paese, quello che forse, un tempo, era tollerante ed accogliente. Il fatto che un sindaco possa dire queste cose senza che nessuno nel paese si lamenti, il fatto che in un paese di 600 persone come Gorino ben 200 si mettono a fare barricate contro un piccolo gruppo di profughi che il Prefetto ha deciso di sistemare nel loro paesino e riescano a non farli passare, sono tutte cose che dovrebbero farci riflettere.

Il primo passo per risolvere un problema e’ ammettere di averne uno e prima noi Italiani realizziamo di avere un problema con il razzismo e meglio e’. Joe Formaggio e’ un coglione, Salvini e’ un coglione, chiunque vi parli di “invasione” e’ un coglione e chiunque dica “gli Italiani sono stanchi” o “prima gli Italiani” e’ un coglione, prima lo capite e meglio e’. Fatevi un favore e prima di usare facili slogan e frasi fatte, assicuratevi che abbiate il cervello accesso.

Internazionale ha pubblicato tempo fa una serie di grafici che smontavano tutti quei falsi miti sugli immigrati che tanto piacciono ai politici da forcone (e letame) come Formaggio e Salvini, se masticate l’Inglese (o anche solo se sapete leggere e capire dei numeri, potete anche leggere direttamente i dati dell’ultimo report dell’UNHCR dove scoprirete che nel 2016 sono arrivati in Italia 158.062 profughi che, messo in rapporto con l’attuale popolazione Italiana (60.600.000), significa lo 0.26% della popolazione.

unhcr

Insomma, datevi una calmata, provate a ragionare invece di condividere link senza neanche leggere il loro contenuto, pensate a quello che dite e, soprattutto, calmatevi. Non c’e’ nessuna invasione in atto, non dovete essere stanchi di nulla e nessuno proverà a prendere le vostre case, il vostro lavoro, le “vostre” donne etc. etc.

Su una cosa, pero’, Joe Formaggio ha ragione, quando dice “esportiamo cervelli e importiamo negri”… Eh si, quello che non capisce Joe e’ il perché questo succede… Perché la gente con un cervelli ha problemi, e anche seri, a condividere lo stesso paese con gente come lui. A voi, razzisti dichiarati e non, voglio dire questo: quando i “cervelli” scappano, quando i giovani vanno via dall’Italia per fare esperienza all’estero, quello dal quale stanno scappando non sono i loro paesi, le scuole, le università o le aziende… Stanno semplicemente scappando da voi, dalla vostra mentalità medioevale, dai vostri discorsi retrogradi e dalla vostra visione del mondo miope e senza futuro.